giovedì 21 agosto 2008

PAUSA di 3 SETTIMANE

Causa impegni di lavoro, che mi porteranno dove è impossibile collegarmi - ma non è detto - questo blog rimarrà inattivo per 3 settimane circa. A presto dunque!!

martedì 19 agosto 2008

Gli Antenati si danno alle Winston

Ecco cosa poteva succedere nel 1961. I Flintstones, la famiglia televisiva a cartoni più popolare del tempo, che sponosorizza le sigarette Winston! Date un occhiata a Youtube e ne troverete degli altri, con Fred che va dal tabaccaio e disquisce della superiorità della sua marca preferita!

domenica 17 agosto 2008

BENSON & HEDGES AMERICAN BLUE

Prezzo € 3,60 - Catrame 7 mg - Nicotina 0,6 mg - CO 7 mg


"Non sono poi tanto male"


Anche le Benson & Hedges rientrano nel gruppo delle "sigarette economiche", una definizione che quasi automaticamente significa "segatura". In attesa di provare le Yesmoke di cui tanto si parla, rispolvero le mie impressioni di quando, tempo fa, avevo comprato queste sigarette. Sì, inevitabilmente il loro gusto non può competere con marche più blasonate... tuttavia rispetto alle Winston o alle Pall Mall queste non sono malaccio. Anche un mio amico, che non fuma, ha detto che il fumo prodotto dalle B&H gli piaceva. Un gusto deciso, senza mai essere troppo "forte" accompagna queste sigarette inglesei che sono state anch'esse oggetto di menzione del vate Cremonini. Insomma, se avere pochi dindi io mi butteri su questa marca...

martedì 12 agosto 2008

WINSTON BALANCED FLAVOUR BLUE

Prezzo € 3,60 - Catrame 8 mg - Nicotina 0,7 mg - CO 8 mg






"La cicca dei pischelli cattivi"


Riceverò molte critiche, ne sono sicuro, perché la Winston Blue è una delle marche più amate dai "giovani" italiani, tanto da essere citata dal sommo vate Cesare Cremonini all'interno di una sua composizione. Ma a me le Winston Blue non sono piaciute per niente! Costeranno poco. è ineluttabile, ma per quella cifra si trova senz'altro di meglio (come le Benson & Hedges, ad esempio)! Senza sapore, fin troppo forti per i miei standard... il classico cartone bruciato per essere cattivi. Eppure trova i suoi estimatori, anche e soprattutto per l'immagine che la marca è riuscita a crearsi. Potete trovare le Winston anche Rosse, leggermente più forti, e anche Slims, ma dubito che signorine sci-sci predilicano questa marca da maschiacci.

domenica 10 agosto 2008

Se fumi Marlboro ti amo e ti adoro - Se fumi Muratti ti amo da matti

... di cazzate on-line se ne trovano a bizzeffe. Questa però è divertente e "in tema".

"Dimmi cosa fumi e ti dirò chi sei"

Marlboro: Fumi perchè ti piace fumare, e perchè ti piace sentirti figa/o quando ti scroccano una cicca. Il loro elevato costo ti porta però ad inventarti scuse puerili per evitare di sganciare (Es: ne ho poche, le ho dinenticate in macchina... ecc ecc). Per amore del tuo portafoglio vorresti passare a qualcosa di meno costoso, ma la tua elevata dipendenza a questa marca ti porta inesorabilmente a comprare un altro pacchetto.

Marlboro Light: Fumi, ma non hai il coraggio di farlo fino in fondo, e non è una cosa della quale andar fieri.

Marlboro Medium: E' come se fumassi Marlboro Light, ma quando riesci a coprire la scritta Medium dal pacchetto ti senti veramento figa/o,

Diana Blu: O sei studente o non hai scuse. Fumi perchè sei veramente dipendente, ma non sai nemmeno tu se la tua droga si chiama nicotina o "voglia di nascondersi dietro ad un'emblematica nuvoletta grigia".

Diana Rosse: Sei davvero dipendente...o smetti o passi alle Nazionali.

Lucky Strike: Normalmente è la cicca dei droghini, ma sentirti dire "Scusa, mi passi una Lucky" ti fa sentire fiero di essere fumatore, fighetta!. Molti le fumano perchè considerate le classiche sigarette da motociclista.. e xkè ci sentono il sapore dell'asfalto.. ma allora perchè non dare una leccata alla strada sotto casa propria? probabilmente è più sano.

Merit: Sono i peggiori, i fumatori di Merit sono unicamente gli avvocatelli frustrati, i figli dei dottori e tutta quella categoria di spandimerda che andrebbe bruciata a fuoco lento.

Merit One: L'elite dei cagoni. Fuma solo perchè la cicca è uno status simbol. Alla gogna!

Philip Morris King Size: L'unico obbiettivo nella tua vita è procurarti un cancro ai polmoni, ma non un cancro comune, tu vuoi un cancro griffato!

Philip Morris Light/ Super Light/Ultra Light: Le puoi fumare per 3 motivi. O stai smettendo, o vivi a Milano ed hai bisogno di aria pura, oppure al tabacchino avevano finito le Merit One.

MS: Fumi perchè ne hai bisogno, ma fumare costa troppo. Se invece ti piacciono proprio, hai tutta la mia stima!

MS Mild: Fumeresti MS, ma ti vuoi ancora troppo bene!

Lido/MS Club: Hai provato a fumare lo sterco di cane che trovi sui marciapiedi? Masochista!

Alfa/Nazionali: Sei il classico individuo che è arrivato a fumarsi perfino i geranei in balcone. Ma sai che nessuno verrà mai a scroccartele!

West: 25 è meglio di 20, sei ancora troppo orgoglioso per fumare MS! Se sei di genova ti posso capire.

West Light: Il puerile piacere di sentire un filtro sgonfiarsi tra le labbra. Risparmiatore e ancora attaccato alla salute dei tuoi alveoli

HB: Spicchi nella folla perchè sei uno dei pochi, e la cosa non ti infastidisce per niente!

Pall Mall: Indubbiamente ti fai le canne e non attaccarti alle stronzate tipo "Le fumava Jim Morrison, allora le fumo anch'io"! Il fatto che costino poco te le fa scegliere rispetto a molte altre, ma a questo punto percè non girarsi una sigaretta con trinciato di segatura? costa sicuramente di meno ed il gusto è praticamente uguale.

Camel: L'inebriante sapore delle Marlboro non l' hai mai dimenticato, ma il risparmio prima di tutto!

Multifilter: Scelta sopratutto da quelle donne che fumerebbero potenzialmente MS, ma che se la tirano troppo per farlo!

Chesterfield/ C. light: Se le fumi, fumi solo loro, Non esiste un momento inadatto per stiracchiarti e urlare al mondo "Adesso mi schiaccio una Chesterfield", Il tumore ai polmoni un po' te lo meriti!!!

Gauloises Rosse/Blu: Gli psicologi non ne sono ancora venuti a capo: Fumi MS e sei un malato mentale, se invece fumi le MS francesi, invece, puoi pavoneggiarti con esclamazioni del tipo "è la sigaretta degli artisti..." Boh, comunque SBURONI

R6: Classica cicca da alternare ad altre, se fumi solo queste non sai nemmeno tu cosa rispondere quando ti chiedono se fumi?

Amsterdamer: Hai finito la gomme da masticare e cerchi qualcosa di dolce: Amsterdamer...Sconsigliate ai diabetici!!! Sigaretta per chi vuol fumare ma non sopporta l'odore del fumo, ma smettiamola!!!

Berkley: Merit al cubo! Filtro rigido, pacchetto color nocciola...brrrr..schifo!!!! Smettete di fumare e drogatevi, morirete prima facendo un favore all'umanità!!!

Black Death: Dire che fanno male è un eufemismo, il piacere di fumarle è anche una forma di autolesionismo e/o sfida. Quella piacevole ed inebriante sensazione di sentire nei propri polmoni uno strato di catrame lungo quanto l'autosole è davvero inebriante. A questo punto è consigliabile attaccarsi ad una ciminiera di una raffineria... la sensazione è doppia ed è gratis !!

Fortuna/Sax: bhè.. non c'e' che dire.. piuttosto che smettere ti fumi questa roba a basso costo.. sei un caso disperato.

Kim al mentolo: L'effetto è quello delle back death (anche se più leggere).. solo ke per migliorarne il gusto ti mastichi prima un arbre magique alla menta.

Muratti: Speciale categoria di fumatori, che non possono essere inquadrati nella massa. Hanno provato TUTTE le marche prima di passare alle Muratti.. nessuna delle precedenti era di loro gusto.. Dalla disperazione quindi si mettono a fumare queste.. tenaci!

Capri: Classica sigaretta over 60. la loro forma improbabile crea diffidenza.. se le fumi stai sucuro che nessuno verrà a chiedertene.

Sigarete alla Vaniglia: non ci sono parole per quelle che le fumano.. a questo punto prendi un pò di vaniglia, tritala e dacci una bella sniffata.. l'effetto è doppio ed è più salutare.

Davidoff Superior Lights: solo il fatto che tu conosca questa sizza vuol dire che sei veramente un malato mentale, futami le philip morris light, almeno fai una figura migliore.

Davidoff Classic: Hai maggiore dignità di colui che fuma le Superir Lights.. ma non c'e' da vantarsi..

Dunhill (Normal/Lights) Vieni deriso costantemente dal Tabacchino a cui le chiedi, forse è meglio passare a qualcosa di sensato.. te le scroccano tutti.. incuriositi dal perchè tu fumi quella roba. Da ricovero.

Dunhill al mentolo: ti prendi in giro da solo, non puoi dire che fumi.. puoi dire che sei fumato.. quello si.

Kim: non ci sono motivi per cui fumi Kim, l'unico può essere che questa è una delle pochissime sigarette che non ha il filtro ocra. In questo modo, quando con amici e spegni la sigaretta nel portacenere, risulterà L'unica di colore diverso dalle altre, dantoti un piacere di superiorità (o di demenza) rispetto agli altri. Se ti rimane un briciolo di amor proprio e/o serietà, smetti di fumare.

Stop: Hai cominciato a fumarle solo per il loro nome assurdo, incuriosito dal fatto che il pacchetto ha qualche analogia con il cartello stradale che trovi per strada. Solo dopo ti sei accorto che sono le sigarette più forti in commercio.. ma ormai ti sei affezionato e ti pare assurdo passare a qualcosa di più leggero.

Gitanes Caporal: una sola domanda... PERCHE'?!?!? Perchè lo fai?? forse per il nome.. GITANES.. che ti sa molto di spagnoleggiante.. resta il fatto che sei matto la legare.. e non hai un briciolo di serietà.

Linda: Sigarette fatte su misura per quelle donne omonime alla marca del pacchetto. Solo dopo si accorgono che però questa sigaretta ha 1,1 mg di nicotina..

De Bruine: E' più facile vincere il super enalotto piuttosto che trovare questa marca nelle tabaccherie.. Il fatto che poi ci sia più carta che tabacco è di secondo conto.. se le trovi potrai andare in giro fiero di avere nelle tue tasche un pacchetto di De Bruine.

Bis: una sigaretta assurda, devi avere coraggio per fumarla visto ke ha 1 mg di nicotina e 12 di condensato.. sei uno a cui non piacciono le mezze misure.. il tabacchino sotto casa le ordina praticamente solo per te.

Yves Saint Laurent Luxury: Pare che l'ultimo che le abbia fumate sia morto di cancro nel 1867. Nonostante tutto continuano a produrle.. Sul fatto che poi qualcuno le compri.. preferisco non indagare.

giovedì 7 agosto 2008

MERIT GIALLA KS

Prezzo € 4,20 - Catrame 7 mg - Nicotina 0,5 mg - CO 9 mg


"Le sigarette degli avvocati (e degli architetti)"

Le Merit sono notoriamente le sigarette di quel tipo di professionista, tipicamente romano, che sfumazzano in continuazione tra un'anticamera e l'altra. Che dire di queste sigarette della Philip Morris? Certamente che non sono le migliori in circolazione ma non meritano nemmeno la brutta fama che hanno. Ricordano le Camel Light, sono mediamente leggere ed hanno un piccolo retrogusto dolce. Un "easy smoke" che il prezzo, superiore ad altri prodotti similari, rende appetibile a chi vuole distinguersi, far vedere appunto che è un professionista di sicuro avvenire e non un pischello che si fuma le Camel. Gradevole il fatto che sono impacchettate, anzichè con la solita platichina trasparente con una speciale pellicola protettiva che, a quanto afferma, mantiente il gusto e l'aroma fino a 38 gradi!

sabato 2 agosto 2008

SONO TORNATO

Dopo una lunga assenza... rieccomi tra voi! Vedo con piacere che il blog ha ricevuto molte visite... continuate a seguirmi allora!
Note di serivizio: 1) Ho aggiornato i prezzi delle sigarette con il nuovo listino in vigore dal 16 luglio
2) scusate per le foto "prese" da Internet... dalle prossime volte proporrò di nuovo immagini scattate da me con il pacchetto e la sigaretta...

CAMEL NATURAL FLAVOR BLUE

Prezzo € 4,10 - Catrame 8 mg - Nicotina 0,7 mg - CO 7 mg



"Le più amate dagli italiani"


Secondo un sondaggio fatto su Answers tempo fa, le Camel Blue (o Camel Light come vengono da quasi tutti chiamate) risultano le più amate e consumate dai "giovani d'oggi". Il motivo di questo successo è semplice: il pacchetto azzurrino con il buon Joe Camel inciso sopra offre il miglior rapporto qualità-prezzo oggi in commercio. Le Camel Light sono infatti delle sigarette molto buone, non "grattano" la gola e offrono un grado di leggerezza perfettamente bilanciato. Il tutto per un prezzo - aumentato da poco come tutte le sigarette ahimè - molto conveniente. Se pensate all'abisso che separa le Camel Light dalle Winston Blue (di cui parleremo tra poco) i venti centesimi in più sono del tutto giustificati. Se in Italia si trovano dappertutto, anche nei distributori automatici, stranamente all'estero questa marca è pressoché sconosciuta! Mah!